pitta cu passuli

pitta cu passuli
pitta cu passuli

pitta cu passuli

difficoltà

media

 

Costo

medio

 

tempo di preparazione

1/40 h

 

ingredienti

500 g Farina 00

50 g Zucchero

100 ml Olio extravergine d'oliva

100 ml Vino bianco

50 ml Acqua

1 pizzico Cannella in polvere

1 pizzico Chiodi di garofano (tritati)

scorzette di agrumi

 

per il ripieno:

250 g Noci

250 g Uvetta

250 gr di mandorle

100 gr di pinoli

1 cucchiaino Chiodi di garofano (tritati)

1 cucchiaino Cannella in polvere

1 cucchiaio Zucchero

1 bicchierino liquore dolce

1 cucchiaio Olio extravergine d'oliva

 


preparazione

  • Setacciare la farina, unire lo zucchero e il sale, mescolare tutto e disporre a fontana sul tavolo di lavoro.
  • Fare scaldar il vino in un pentolino, aromatizzare con la cannella in polvere, i chiodi di garofano tritati e qualche scorzetta di agrumi e lasciare sobbollire per qualche minuto
  • Lasciare raffreddare e unire l’olio.
  • Aggiungere i liquidi alla farina e cominciare ad impastare unendo acqua tiepida all’occorrenza.
  • Una volta ottenuto un impasto morbido ed elastico formare tre pagnotte: le  “pittedde”
  • Avvolgerle in pellicola trasparente e lasciare riposare per almeno un’ora in un luogo asciutto.
  • Nel frattempo mettere in ammollo l’uvetta in un po’ di liquore dolce o semplicemente nell’acqua.
  • Tritare la frutta secca e mettetela da parte.
  • Stendere un terzo della pasta con il mattarello in modo da formare un disco dello spessore di pochi millimetri e avente il diametro di qualche centimetro più grande del diametro della teglia che si vuole utilizzare (consigliata una teglia di 26-28 cm. di diametro)
  • Rivestire una teglia con carta forno e inserirvi all’interno la pasta.
  • Spennellare la superficie con olio, e spolverare con una parte del trito di chiodi di garofano, cannella e zucchero.
  • Stendere il resto dell’impasto, raggiungere sempre  uno spessore di pochi millimetri 
  • Tagliare con una rotella  delle strisce lunghe 30 cm circa e larghe 7 cm.
  • Spennellare nuovamente la superficie con olio e distribuirvi il restante trito di chiodi di garofano e cannella, quindi unire la frutta secca tritata e l’uvetta ben strizzata.
  • Chiudere le strisce a libro dal lato corto.
  • Formare dei rotolini e disporne uno al centro della teglia con il lato aperto rivolto in alto.
  • Aggiungere gli altri rotolini tutti intorno in modo che rimangano molto ravvicinati tra loro.
  • Risvoltare i bordi della pasta di fondo per racchiudere il tutto.
  • Coprire la pitta ‘nchiusa con un foglio di alluminio e infornare in forno prescaldato a 180° C, modalità statica, per 40 minuti circa o finché non risulta dorata e croccante
  • Togliere il foglio di alluminio negli ultimi 10-15 minuti.
  • Sfornare e lasciare raffreddare.

altra variante

Ingredienti
Per l'impasto
Farina per dolci e semola di grano duro : 700 g
Sale : 3 g
Cannella : 2 g
Zucchero : 80 g
Vermut : 145 g
Vino bianco secco : 145 g
Olio evo : 95 g
Chiodi di garofano : 1 g
Scorza di arancia : 10 g

Per il ripieno
Chiodi di garofano : 1 g
Noci tritate : 500 g
Uvetta sultanina : 500 g
Mandorle : 150 g
Pinoli 80 gr
Cannella : 2 g
Liquore all'arancio o al mandarino : 150 g
Scorze di arancio e mandarino : 30 g
Zucchero semolato : 30 g

Per la copertura

Miele di acacia : 400 g
Zucchero semolato : 50 g

Per spolverare

Cannella : 1 pizzico

Preparazione

Per del ripieno

Tostate le mandorle e tritatele grossolanamente, fate macerare l’uva passa nel liquore fino a che si assorbe completamente, trasferite in una ciotola capiente, unite tutti gli ingredienti del ripieno e fate macerare per tutta la notte.

Per l'impasto
Lavorate tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo, avvolgete con della pellicola alimentare e fate riposare per 2-3 ore.

Dividete l’impasto in panetti e stendete la pasta con il matterello o con una sfogliatrice fino a ottenere delle sfoglie rettangolari molto sottili.

Spennellate su ogni sfoglia un poco di miele in modo da far aderire il ripieno; distribuite il ripieno al centro di ogni rettangolo.

Ripiegare ogni striscia su se stessa e arrotolate la sfoglia creando un cerchio e sistemate le roselline su una teglia tonda.

Sciogliete il miele restante e fatelo colare sulle roselline, spolverizzate con un pizzico cannella, lo zucchero semolato e cuocete a 180° C per 30-40 minuti.